Regolamento Escursioni

REGOLAMENTO ESCURSIONI SOCIALI

Art. 1 – Finalità dell’escursione sociale
1. L’escursione sociale è una delle più importanti attività della sezione e, nel rispetto
del presente regolamento, la partecipazione è aperta a tutti. E’ proposta da almeno
un socio che su incarico del Consiglio Direttivo, assume la veste di Direttore o
Accompagnatore (se qualificato/titolato) e ne cura la preparazione e lo svolgimento,
adottando ogni accorgimento affinché sia effettuata nella massima sicurezza.

Art. 2 – Calendario escursioni
1. Annualmente il Consiglio Direttivo (CD) predispone un calendario di escursioni
selezionando le proposte presentate da soci.
2. Pur nel rispetto di quanto programmato, il CD si riserva la facoltà di modificare tale
calendario, nel caso di escursioni che non possano essere svolte per ragioni
organizzative o di sicurezza il CD si impegna a comunicare eventuali variazioni.

Art. 3 – Presentazione delle escursioni
1. Il Direttore si incarica di preparare un volantino contenente tutte le informazioni
relative all’escursione proposta e di pubblicizzarla tramite i canali della sezione.
Potranno essere organizzate serate informative per escursioni particolari.

Art. 4 – Partecipazione alle escursioni
1. Le escursioni proposte sono rivolte a tutti i soci del CAI e, a scopo promozionale,
aperte anche ai non-soci. Le iscrizioni di questi sono consentite solo nella settimana
immediatamente antecedente l’effettuazione della gita attraverso l’attivazione
dell’assicurazione CAI. Disposizioni diverse approvate dal CD potranno essere
deliberate per eventi particolari.
2. La partecipazione alle escursioni comporta la conoscenza integrale e l’accettazione
incondizionata del programma proposto e l’impegno al rispetto del presente
Regolamento.

Art. 5 – Modalità d’iscrizione
1. L’iscrizione viene raccolta direttamente dai direttori o dagli accompagnatori
incaricati,
2. Vanno indicati nome, cognome, appartenenza o meno al CAI, eventuale
disponibilità all’uso della propria autovettura e, il proprio numero telefonico. Per i
non soci, deve essere indicata anche la data di nascita.
3. L’iscrizione di minorenni di età inferiore ai 14 anni è consentita solo se è iscritto alla
gita almeno un genitore o chi ne fa le veci, se non espressamente dichiarato come
attività di “alpinismo giovanile”.
4. L’iscrizione di minorenni di età superiore ai 14 anni non accompagnati è consentita
solo se viene consegnata in segreteria l’autorizzazione scritta e controfirmata da un
genitore o di chi ne fa le veci.
5. La data di apertura delle iscrizioni avviene al momento dell’invio della “locandina
escursione” (circa 10/15 prima dell’uscita) e termina due giorni prima
dell’escursione (es. Venerdì per la Domenica), nel caso di gite di più giorni verranno
indicati i diversi termini nella locandina.

Art. 6 – Quote partecipazione
1. In particolari escursioni il CD potrà proporre una quota di partecipazione; per le gite
di più giorni dovrà essere versata una caparra per l’alloggio da decidere in accordo
con l’organizzatore.

Art. 7 – Coperture Assicurative
1. Sia per i soci che non soci valgono le coperture previste come da regolamento CAI
Centrale.

Art. 8 – Numerosità degli iscritti all’escursione
1. Il Direttore fissa, sulla base delle proprie valutazioni ed in funzione degli
accompagnatori disponibili, il numero massimo di iscritti che possono partecipare
alla gita sociale da lui condotta.

Art. 9 – Conferma o rinuncia
1. Ciascun iscritto è tenuto, entro il giorno precedente la data di prevista partenza, a
chiedere conferma della regolare effettuazione della gita, dell’orario e del luogo di
ritrovo prestabiliti.
2. In caso di rinuncia, ciascun iscritto è tenuto a darne comunicazione, affinché si
possa eventualmente provvedere alla sua sostituzione.
3. Eventuali rimborsi per gite di più giorni saranno indicati nella locandina e concordati
al momento dell’organizzazione della gita stessa.

Art. 10 – Modifiche al programma
1. Il Direttore d’escursione può a suo insindacabile giudizio, modificare in qualunque
momento, in toto o in parte, il programma o l’itinerario proposto, dandone tempestiva
comunicazione agli interessati nel caso vengano a mancare le condizioni di
sicurezza.

Art. 11 – Responsabilità partecipanti
1. Ogni partecipante, iscrivendosi all’escursione, prende atto delle difficoltà che essa
comporta e le commisura alle proprie capacità. Inoltre è tenuto a leggere
attentamente la locandina informativa.
2. Ciascun partecipante, nel rispetto del presente Regolamento, ha l’obbligo di attenersi
sempre alle disposizioni del Direttore e di adeguarsi alle sue decisioni, anche quando
non le condivida. Qualora, durante l’escursione, si verifichino fatti o circostanze non
contemplati nel presente Regolamento, fanno testo le decisioni prese dal Direttore.
3. Ciascun partecipante deve usare la massima prudenza specialmente sui percorsi
esposti e difficili, evitando di compiere gesti o azioni che possano mettere a rischio
l’incolumità propria e altrui.
4. Ciascun partecipante, pena l’esclusione dell’escursione, è tenuto ad avere con sé
l’equipaggiamento e l’attrezzatura indicati sulla locandina e a controllarne l’efficienza
prima della partenza.

Art. 12 – Comportamento durante l’escursione
1. Ciascun partecipante deve tenere un comportamento disciplinato, ispirato al rispetto
reciproco e alla buona educazione, tale comunque da non arrecare disturbo o
molestia ad alcuno.
2. Ciascun partecipante è tenuto a non danneggiare o cogliere fiori e piante, specie se
protette, e a non disturbare gli animali selvatici, osservandoli o fotografandoli a
debita distanza.
3. Ciascun partecipante è tenuto a riportare sempre a valle i propri rifiuti.

Art. 13 – Collaborazione con il Direttore di escursione
1. Ad ogni partecipante si chiede di collaborare con il Direttore e con gli altri
componenti della comitiva, al fine di assicurare la buona riuscita della gita e di
garantire a tutti la massima sicurezza.
2. Ognuno deve contribuire a mantenere compatta l’andatura del gruppo, evitando di
effettuare deviazioni o soste non incluse nel programma, se non espressamente
autorizzate, o di allontanarsi dal resto della comitiva senza il benestare del Direttore.

Art. 14 – Esclusione dall’escursione
1. Il Direttore d’escursione ha la facoltà di escludere dalla gita coloro che:
• non si attengano scrupolosamente alle sue disposizioni o si rifiutino di adeguarsi alle sue decisioni;
• vadano contro le disposizioni di questo Regolamento;
• mettano a repentaglio la sicurezza di sé o degli altri compiendo gesti avventati ed irresponsabili;
• alla partenza o nel corso della gita, si rivelino sprovvisti dell’equipaggiamento o della attrezzatura necessaria a percorrere l’itinerario programmato o parte di esso in condizioni di sicurezza;
• si mostrino privi di un allenamento idoneo ad affrontare il percorso proposto;
• tengano un comportamento indisciplinato e maleducato o irrispettoso degli altri, dell’ambiente naturale e contrari ai valori del nostro sodalizio;
• decidano, davanti a testimoni, di abbandonare volontariamente il gruppo per seguire un percorso diverso da quello stabilito dal Direttore.
• l’esclusione dalla gita comporta la perdita della copertura assicurativa, il Direttore di d’escursione sarà sollevato da qualsiasi responsabilità.

Art. 15 – Provvedimenti disciplinari
1. Il CD esaminato il rapporto del Direttore, ha la facoltà di vietare la partecipazione alle escursioni sociali a coloro che siano stati esclusi da una gita nel corso della stessa o che non abbiano rispettato le norme del presente Regolamento. Sarà compito del CD deliberare su eventuali reclami.

Art. 16 – Direttore Escursione
1. Nello svolgimento del compito, il Direttore d’escursione deve agire con la diligenza del buon padre di famiglia, tenendo un contegno corretto e d’esempio per tutti. In particolare egli deve adottare quegli accorgimenti e quelle precauzioni che sono necessari per la buona riuscita della gita e per la sicurezza dei partecipanti.

Art. 17 – Consenso per materiale fotografico / video
1. Durante le escursioni e le attività organizzate vengono scattate dai partecipanti fotografie/video che in seguito potrebbero essere utilizzate come documentazione per album ricordi sezionali, locandine, ecc. Tale materiale potrebbe essere usato anche per proiezioni pubbliche o divulgato su internet. Il partecipante con l’iscrizione formalizza esplicitamente il proprio consenso in merito

Il presente regolamento è in vigore dal 01 gennaio 2018.

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close